Roma, 6 nov.2015- Salone d’onore del CONI

SAN GIOVANNI LUPATOTO CITTÁ EUROPEA DELLO SPORT 2016

Prestigioso riconoscimento all’impegno dell’associazionismo sportivo lupatotino

SDC11051(1)                    SDC11050(1)

Venerdì 6 novembre, nel Salone d’onore della sede nazionale del CONI a Roma, al comune di San Giovanni Lupatoto è stata consegnata la Ciotola per le benemerenze dello sport Europeo, che sancisce ufficialmente il riconoscimento del titolo di “Città Europea dello Sport 2016”.
La cerimonia si è svolta alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò, del Presidente di ACES Europe-MSP Italia Gian Francesco Lupattelli e di molte altre autorità riunite per riconoscere l’impegno dei comuni, dei dirigenti e degli atleti dello sport italiano.
A ricevere il prestigioso riconoscimento si è recata una delegazione composta dal Segretario Generale del comune Giuseppe Pra e dalla Vice Segretaria Claudia Zanardi.
San Giovanni Lupatoto è il primo comune della provincia di Verona a potersi fregiare del titolo di “Città europea dello sport”, a coronamento di un percorso corale di rinnovamento della cultura sportiva, di impegno di atleti e dirigenti e di investimenti in infrastrutture dedicate allo sport e al tempo libero.
Ad assegnare questa prestigiosa qualifica è stata Aces Europe, Federation for the Associations of the European Capitals and Cities of Sport, un organismo europeo che ogni anno seleziona le città più meritevoli e che mira a promuovere i valori olimpici universali, premiando i comuni che promuovono i principi di responsabilità e di etica, nella consapevolezza che lo sport è un fattore di integrazione nella società e che contribuisce a migliorare la qualità della vita e la salute di chi lo pratica.
Questo straordinario risultato sportivo arriva alla fine di un “allenamento” durato anni e reso possibile grazie all’entusiasmo e all’impegno degli atleti e dei dirigenti delle 42 società del panorama sportivo comunale, che si cimentano in una cinquantina di attività sportive diverse:sono loro il vero punto di forza del progetto “Città europea dello sport 2016”.
Questo ambito riconoscimento premia, dunque, l’intero movimento sportivo locale, in particolare modo il segmento rappresentato dal volontariato e dalle tante piccole organizzazioni il cui operato quotidiano è la linfa vitale della promozione sportiva di base.Questo premio internazionale porterà San Giovanni Lupatoto alla ribalta europea il 18 novembre prossimo: nel corso di una cerimonia al Parlamento Europeo a Bruxelles verrà consegnato al nostro comune l’Award di “European City of Sport 2016”.

STRALUPATOTO e CORRI CON LA FIDAS PER I MALATI DI SLA

PODISMO LUPATOTINO:  SI CORRE PER SOLIDARIETA’

Conclusa anche la XXI edizione della Stralupatoto svoltasi il 27 settembre scorso, ma non archiviata perché, come prefissato dai gruppi organizzatori, lo scopo ultimo era quello di devolvere in beneficenza il ricavato.
Infatti, giovedì 29 ottobre, nella sala del Consiglio Comunale si è tenuta la cerimonia della consegna del ricavato a tre Associazioni locali che operano nel volontariato: Centro Aiuto Vita, Crescere Insieme e Amici del Tesoro.
Assente per un improvviso e inderogabile impegno, il Commissario Dott. Tortorella, ha comunque voluto essere  partecipe facendo pervenire una lettera che lo speaker Sig. Masola Franco a letto in apertura di serata.
I gruppi podistici organizzatori: Atletica Lupatotina, La Cometa e il Mombocar nelle persone dei loro Presidenti si sono detti soddisfatti dei risultati sportivi ottenuti e orgogliosi di poter elargire un segno di solidarietà alle associazioni che tanto si prestano a favore di chi ne ha bisogno.
Parole di elogio ai gruppi organizzatori sono state espresse da Gianni Gobbi, Presidente dell’U.M.V. perché è l’unico caso, nella Provincia di Verona, dove Gruppi che durante l’anno sono “avversari” nelle competizioni sportive, riescano a unirsi, collaborare e organizzare manifestazioni con scopo benefico.
Daniela Danzi, rappresentate della F.I.A.S.P., ha detto che è importante collaborare e ha fatto presente che anche lei ha materialmente contribuito partecipando di persona la domenica della Stralupatoto e che nonostante l’impegno fosse un po’ oneroso, si è anche divertita.
Enrico Miglioranzi, il vulcanico presidente dei “Negozi del Lupo”, si è dichiarato onorato di aver contribuito, assieme ai Negozi  Associati, alla buona riuscita dell’evento, assicurando di essere più partecipe alla prossima edizione.
Soddisfatte anche le associazioni che hanno avuto il contributo. Quanto ci avete elargito è un toccasana per le nostre finanze perché, essendo le richieste di persone che hanno bisogno di aiuto in continuo aumento, necessitiamo sempre di maggiori fondi.
Gli Amici del Tesoro hanno inoltre fatto sapere di aver prodotto un documentario dal titolo “Sleeping Wonder” dove i ragazzi dell’Associazione hanno recitato assieme a un cast di alto livello. – Il documentario è nella selezione ufficiale del Festival Internazionale “I Filmmaker” di Marbella in Spagna.
Non è mancato da parte degli organizzatori un sentito ringraziamento ai numerosi singoli collaboratori, alle Protezioni Civili, alla Polizia Municipale, ai Carabinieri e ai Donatori di Sangue del gruppo A.V.I.S. che hanno magistralmente gestito il ristoro sul percorso e a quelli della F.I.D.A.S., collaboratori da sempre, per il servizio svolto.
Tutto questo è stato reso possibile anche con il contributo dei numerosi sponsor che hanno sempre creduto nella manifestazione e anche quest’anno non hanno fatto mancare il loro apporto.
E’ inoltre stata l’occasione per devolvere un ulteriore assegno alla Associazione onlus A.S.L.A.; Il ricavato della manifestazione podistica “Corri con la FIDAS per i malati di SLA” svoltasi il 29 agosto organizzata dai Donatori di sangue F.I.D.A.S. Sezioni di Pozzo e Raldon sempre con la collaborazione dei Gruppi Podistici Lupatotini.
L’assegno è stato consegnato al Sig. Renzo Cavestro, presidente della neonata sezione ASLA di Verona, dalla Sig.ra Federica Poli presidente Fidas sezione di Pozzo e dal Sig. Marco Sandri del direttivo Fidas sezione di Raldon.

 

L’atleta lupatotino LEONARDO SANDRIN conquista la medaglia di bronzo nella specialità SPEED under 16 al Campionato Mondiale Giovanile di Arrampicata

Grande prestazione e ottimo risultato dell’atleta lupatotino Leonardo Sandrin al Campionato
Mondiale Giovanile di Arrampicata sportiva nella specialità Speed, categoria under 16, che si è
tenuto ad Arco dal 28 agosto al 5 settembre e cui hanno partecipato più di 1000 ragazzi
provenienti da 51 paesi.
Durante le qualifiche, quando gli atleti corrono solo contro il tempo, è stato il più veloce e ha
fermato il cronometro a 7’93”: guadagnato l’accesso alla finale, dove in turni successivi gli atleti
si affrontano in una successione di testa a testa su due itinerari uguali, Leonardo ha avuto la
meglio sull’avversario ed è salito sul terzo gradino del podio.
Con la conquista di questo bronzo Leonardo conferma gli importanti risultati della stagione
sportiva 2015 che hanno arricchito il suo medagliere con altri due bronzi in Coppa Europa: uno a
Tarnow in Polonia a giugno e un altro il 24 agosto a Imst, Austria.
Leonardo Sandrin si “arrampica” da quattro anni, da uno ha scoperto lo speed (che sarà
specialità olimpica nel 2020) e da soli quattro mesi è entrato a far parte della Nazionale Italiana.
La sua preparazione atletica è curata dalla madre Anna Conte e gareggia per la società sportiva
King Rock Climbing.
Nel suo profilo Leonardo annuncia che “Adesso arriva il bello!” e il suo prestigioso piazzamento
in questa competizione mondiale ne è la prova.
Un altro atleta lupatotino conferma che San Giovanni Lupatoto è sempre più “European City of
Sport 2016”.

SETTIMANA DELLO SPORT: OGGI IN COMUNE PRESENTATO IL RESOCONTO DELL’EVENTO

 

San Giovanni Lupatoto, 25.06.15 – La Settimana dello Sport ha rappresentato un importante momento di aggregazione all’interno del panorama sportivo lupatotino, coinvolgendo le numerose società sportive presenti nel territorio in tantissime diverse attività. Numerosi e diversificati sono stati gli eventi che hanno animato la Città di San Giovanni Lupatoto in questi 10 giorni all’insegna dello sport, attirando l’interesse della cittadinanza e dei numerosi visitatori provenienti dall’intera provincia veronese e non solo. La Settimana dello Sport ha rappresentato inoltre un’altra importante tappa verso la nomina di S. Giovanni L. a Città Europea dello Sport.

Proprio per celebrare il successo dell’evento, questa mattina in Sala Consiliare del Comune di S. Giovanni Lupatoto, l’assessore allo Sport Silvia De Carli, ha voluto ringraziare tutti gli artefici dell’iniziativa e presentare i numeri della manifestazione. Ben 32 mila le persone coinvolte, con il 35% provenienti da fuori comune e il 10% da fuori provincia, 5 importanti convegni, 10 aziende sponsor della manifestazione, 26 negozi del Lupo e ben 45 società sportive coinvolte, quasi il doppio rispetto allo scorso anno. Le attività sportive della Settimana dello Sport sono state il podismo, l’atletica, la ginnastica ritmica, il tennis, il pattinaggio, la danza, il fitness, il ciclismo, il basket, il calcio, le arti marziali e la bmx, con la “Notte Bianca dello Sport” ad aprire ufficialmente questa edizione, Il “Pomeriggio Verde” e la “Notte Blu” come novità e la “Sangio Run” a chiudere.

Notte Bianca dello Sport – Uno degli eventi clou della Settimana dello Sport 2015 che si è tenuta sabato 6 giugno presso gli impianti sportivi lupatotini. Una serata di sport e divertimento sotto le stelle in cui le società sportive locali hanno potuto recitare un ruolo da protagoniste esibendosi di fronte ad un folto pubblico. A questa seconda edizione la Notte Bianca dello Sport ha fatto il boom di presenze, con 6.000 persone tra sportivi e pubblico, rappresentando un’iniziativa valida per la promozione territoriale e un appuntamento da ripetersi nel prossimo futuro.

Pomeriggio Verde – Novità del 2015 il Pomeriggio Verde, al Parco all’Adige, proprio nel giorno della Festa Nazionale del CONI, che è stato presente con giochi e laboratori per i più piccoli. La possibilità per i presenti di entrare a contatto con le discipline meno conosciute e scoprire la bellezza del territorio lupatotino. Erano presenti un migliaio di persone tra sportivi e pubblico.

Notte Blu – Altro appuntamento imperdibile, la Notte BLU di Sabato 13 Giugno, in programma presso gli impianti Sportivi Giò Club. L’elemento ACQUA a farla da padrone in una giornata ricca di appuntamenti: Open fitness, acquafitness, Giochi ed Esibizioni di Nuoto, Partita di Pallanuoto, Esibizioni di Syncro e Beach Volley. Ha coinvolto circa 500 persone tra sportivi e pubblico.

Sangio Run – La terza edizione di Sangio Run ha rappresentato l’evento conclusivo e riassuntivo dell’intera Settimana dello Sport, una marcia non competitiva omologata FIASP sviluppata su tre percorsi che hanno attraversato l’intero comune di S. Giovanni L. Circa 1.000 i partecipanti.

L’appuntamento è quindi per il 2016, con una nuova edizione della Settimana dello Sport e tante altre iniziative di promozione sportiva organizzate dal Comune di San Giovanni L.

fonte: UFFICIO STAMPA SETTIMANA DELLO SPORT  Dna Sport Consulting – Davide Zonaro

 

Da Trento a Trieste: in kayak sui fiumi della Grande Guerra

 

Ha deciso di ripercorrere in solitaria i fiumi della Grande Guerra. Il veronese Valerio Ciuffa, medico del lavoro e appassionato canoista, è partito col suo kayak questa mattina da Trento e arriverà a Trieste fra dieci giorni, toccando i fiumi della Grande Guerra e tentando per la prima volta il collegamento trasversale di Sile, Piave, Tagliamento e Isonzo.

Arriverà a San Giovanni Lupatoto lunedì 22 giugno, intorno alle ore 12, dove sarà accolto dall’amministrazione comunale al Parco all’Adige, insieme al gruppo comunale e al Nucleo lupatotino di Protezione Civile, oltre che dai cittadini attivi Teresa Perotto e Mario Scabari. Dopo una sosta ristoro, ripartirà alle 13.30 alla volta di Angiari, ultima tappa veronese, per proseguire poi verso Anguillara Veneta e Chioggia, fino all’innesto con i fiumi, l’uscita in mare e l’arrivo in Piazza Unità d’Itala a Trieste.

«L’anno scorso ho fatto Verona-Trieste in kayak in solitaria, scoprendo il mondo delle acque interne del Veneto – dice l’avventuroso canoista –. Quest’anno, visto che è il centenario della Grande Guerra, ho voluto provare la tratta Trento-Trieste, collegando tutti i fiumi protagonisti della guerra. Mi fa piacere essere accolto dal Comune di San Giovanni Lupatoto, che ha intrapreso un serio tentativo di valorizzazione del territorio lungo l’Adige e della vegetazione riparia. Quest’anno mi piacerebbe portare il messaggio di apertura e di rispetto del fiume anche ai Comuni a valle, che si sono invece blindati contro il fiume, escludendolo dalla loro vita e vedendolo come un nemico, quando invece nell’ex Repubblica Veneta la navigazione fluviale era il fulcro della prosperità».

Il parco all’Adige e località Porto tornano così di nuovo protagonisti degli sport acquatici, a pochi giorni dalla conclusione della Settimana dello sport. «Durante il “Pomeriggio Verde” del 7 giugno scorso, oltre alle dimostrazioni dei canoisti del Canoa Club Verona e del Cus Verona, circa 150 persone tra famiglie e bambini hanno potuto sperimentare gratuitamente l’esperienza del rafting sul fiume, accompagnati dalle guide esperte dell’associazione Adige Rafting, che hanno mostrato le bellezze del territorio, dal Lazzaretto fino al Porto, passando per la centrale elettrica – sottolinea l’assessore allo sport Silvia De Carli –. San Giovanni Lupatoto ora è lieta di dare il benvenuto a Valerio Ciuffa, storico canoista del Canoa Club Verona, innamorato del nostro parco: ci fa piacere accoglierlo perché la sua non è solo un’impresa sportiva, ma un’avventura che porta con sé il gusto di scoprire la natura e di svelare un pezzo di storia. Come amministrazione stiamo lavorando sull’avvicinamento della cittadinanza al fiume, un elemento caratterizzante del nostro territorio, da vivere come opportunità. Vanno in questa direzione le iniziative realizzate in collaborazione con l’assessorato alla cultura, che ci hanno permesso di proiettare anche al Parco all’Adige due documentari legati all’acqua: “Il mio viaggio a Valstagna”, del canoista Domenico Benciolini e “Outsiders, storie dal fiume”, realizzato da Sara Pigozzi ed Enrico Meneghelli».

fonte: Ufficio stampa Comune di San Giovanni Lupatoto

SANGIO RUN, ULTIMO ATTO DI UNA SETTIMANA DELLO SPORT DI SUCCESSO

 

Si è corsa questa mattina a San Giovanni Lupatoto la manifestazione podistica che ha chiuso in bellezza la Settimana dello Sport. Ottimo riscontro con circa 1.000 partecipanti che si sono cimentati sui tre percorsi.

San Giovanni Lupatoto, 14.06.15 – Questa mattina altro grande appuntamento inserito nel programma della Settimana dello Sport, l’iniziativa dell’Ass.to allo Sport del Comune di San Giovanni Lupatoto. Alle ore 9:00, con partenza dal Centro Commerciale Verona Uno, ha preso il via la terza Sangio Run, manifestazione podistica non competitiva organizzata da GSD Mombocar, che ha raggiunto un migliaio di partecipanti.

Come da consuetudine, l’ultimo giorno della Settimana dello Sport è stato quindi “di corsa”, con il sindaco Federico Vantini e l’Ass.re allo Sport Silvia De Carli che hanno preso parte anche loro alla Sangio Run. L’assessorato allo Sport del Comune lupatotino, dopo aver offerto una grande manifestazione sportiva su più giorni, ha voluto chiudere con un evento per tutti, all’insegna del sano movimento e della salutare pratica del running tra le vie del paese e zone limitrofe. Sangio Run è un progetto su cui l’Amministrazione Comunale crede fermamente, anche in proiezione dei prossimi anni, ed è stato uno degli appuntamenti sportivi di riferimento che ha accompagnato San Giovanni Lupatoto nel suo percorso verso la nomina di Comune Europeo dello Sport.

Si è corso su tre percorsi a scelta di 5, 10 e 15 km con anche 3 nuovi percorsi dedicati. Il percorso Handbike ideato per gli atleti diversamente abili e privo di barriere architettoniche, il percorso Pattini a Rotelle, dedicato agli amanti delle rotelle ai piedi, e per finire il percorso Easy, dedicato alle mamme con i bambini. Il percorso breve di 5 km è infatti stato studiato per essere accessibile alle mamme con passeggino e bimbi piccoli. Ai primi 600 iscritti con quota intera è stata riservata la t-shirt ufficiale dell’evento.

Sabato sera molto entusiasmo anche nella Notte Blu, una serata dove San Giovanni Lupatoto si è tuffato negli sport acquatici, tra nuoto, pallanuoto, syncro e beach volley.

“Una Notte Blu ed una Sangio Run molto positive” il commento dell’Assessore Silvia De Carli – “molto partecipate e questo significa che siamo sulla strada giusta e ci dà ulteriori stimoli a continuare nel nostro progetto sportivo. Con oggi si chiude la Settimana dello Sport, anzi dieci giorni dove a San Giovanni Lupatoto si è respirata aria di sana pratica sportiva. L’appuntamento è per il prossimo anno con una rinnovata edizione e lo stesso entusiasmo di sempre.”

L’appuntamento è per l’anno prossimo, con una Settimana dello Sport ancora più ricca di appuntamenti e con tanti eventi di assoluto prestigio per il comune lupatotino.

“SETTIMANA DELLO SPORT”, UN POMERIGGIO VERDE A SAN GIOVANNI LUPATOTO

 

San Giovanni Lupatoto, 07/06/2015  Un bellissimo pomeriggio verde oggi a San Giovanni Lupatoto. Inserita nel programma della “Settimana dello Sport”, l’iniziativa al Parco all’Adige è stata molto partecipata ed apprezzata.

Un pomeriggio in cui Sport e Natura si sono fusi, un pomeriggio in cui si è vissuto e riscoperto il Parco all’Adige attraverso un’adrenalinica discesa di rafting sul fiume oppure una rilassante passeggiata a cavallo. E’ stato possibile anche mettere alla prova la precisione con il tiro con l’arco, partecipare a lezioni di Yoga o Arti Marziali ed assistere ad esibizioni di canoa. Il pomeriggio chiude con la proiezione di filmati emozionanti che raccontano la bellezza e l’importanza del fiume Adige.

Oggi è anche Festa Nazionale CONI, e San Giovanni Lupatoto ha aderito attraverso l’intervento del Coni Point Verona che, all’interno del “Pomeriggio Verde”, ha proposto laboratori di cultura sportiva organizzati dal proprio staff tecnico.

Sempre all’interno del “Pomeriggio Verde”, si sono svolti i “Giochi Sportivi per Anziani”, con la Polisportiva Adige Buon Pastore e La Cometa che hanno messo a disposizione i loro istruttori per offrire un’attività motoria agli anziani, con il supporto professionale dello staff di Scienze Motorie dell’Università di Verona. L’iniziativa rientra nel progetto annuale “La salute nel movimento”.

La Settimana dello Sport, intanto, ha registrato nella serata di sabato un boom di presenze fra partecipanti e spettatori per la “Notte Bianca dello Sport”, che ha coinvolto una miriade di associazioni di diversa estrazione sportiva. Insomma, un week-end di successo, baciato anche dal meteo con giornate calde e soleggiate.

 Il programma proseguirà poi nei prossimi giorni denso di appuntamenti sportivi, fino alla Sangio Run di domenica 14 giugno, la corsa podistica non competitiva che chiuderà in grande stile la “Settimana dello Sport”, e passando per la Notte Blu della sera precedente.

Main Sponsor della manifestazione si riconferma ilCentro Commerciale Verona UNO e ipermercato Galassia, assieme alla new entry McDonald’s, entrambe aziende che credono fermamente nel progetto sportivo di San Giovanni Lupatoto.

 

“NOTTE BIANCA DELLO SPORT”, UN GRANDE SUCCESSO!

 

San Giovanni Lupatoto, 06/06/2015 – E’ andata oggi in scena la “Notte Bianca dello Sport” a San Giovanni Lupatoto, appuntamento che rappresenta uno dei climax della “Settimana dello Sport”.

Sport a 360 gradi. Il sabato sera lupatotino è stato questo, un momento che ha condotto bambini e adulti ad immergersi totalmente nelle varie discipline sportive con esibizioni, spettacoli, corsi, gare e tornei. Che sia stato per curiosità, per agonismo o per passione, moltissime persone sono accorse presso i vari impianti sportivi.

La “Notte Bianca dello Sport”, voluta dall’Ass.to allo Sport del Comune di San Giovanni Lupatoto, ed organizzata assieme a DNA Sport Consulting, ha premiato l’impegno dell’ass.re Silvia De Carli che ha coordinato l’evento e ha assistito soddisfatta allo svolgersi della serata con grande partecipazione ed entusiasmo degli appassionati accorsi.

E’ stata anche un’occasione per riunire sportivi e appassionati di discipline lontane e instillare nelle persone la curiosità verso sport che hanno solitamente meno visibilità di altri. E’ così che nei vari impianti e settori c’è stato un concentrato incredibile di attività sportive come arti marziali, basket, tennis, rugby, spinning, tiro a segno, arrampicata, tamburello e tanto altro ancora.

La “Notte Bianca dello Sport” ha avuto tutta una serie di momenti clou per le diverse discipline. Durante la serata presso le piste di Bmx in azione la 3^ prova del Circuito Triveneto valido per l’assegnazione della maglia del circuito che ospita 10 squadre (Veneto-Trentino e Friuli) più altre della Lombardia. L’evento è stato organizzato dal Team BMX della Polisportiva Libertas Lupatotina in collaborazione con la Federazione Ciclistica Italiana. Altra novità rispetto all’edizione 2014 il Galà degli sport artistici, con la partecipazione di atleti delle discipline artistiche più conosciute e la partecipazione delle scuole di danza: CENTRO ATTIVO DANZA CONCEPT SSD DI MARTA MOZZO, POL. LIBERTAS LUPATOTINA, ARIES BALLET S.S.D., POL. LA COMETA, POL. ADIGE BUON PASTORE, STUDIO FITNESS EXTREMA.

Domani in programma la novità “Pomeriggio Verde”, dalle ore 17:00 alle 21:00, presso il Parco all’Adige. Un pomeriggio in cui Sport e Natura si fondono, un pomeriggio in cui vivere e scoprire il Parco all’Adige attraverso un’adrenalinica discesa di rafting sul fiume oppure una rilassante passeggiata a cavallo. Sarà possibile anche mettere alla prova la precisione con il tiro con l’arco, partecipare a lezioni di Yoga o Arti Marziali ed assistere ad esibizioni di canoa. Il pomeriggio chiuderà con la proiezione di filmati emozionanti che racconteranno la bellezza e l’importanza del fiume Adige.